NORMATIVA PER DIRE NO ALLA DICITURA “OLI VEGETALI”

discussione

Magari non tutti voi sapranno che il 2014 sarà l’anno che metterà fine alla dicitura “oli vegetali” nella lista degli ingredienti di molto prodotti preconfezionati come cracker, grissini, pane, patatine ecc…

Infatti dal 13 dicembre 2014 questa dicitura non potrà più esserci. Ma perchè questa dicitura era così scomoda? Essenzialmente perchè nascondeva il tanto odiato, e tanto utilizzato dalle aziende, olio di palma. Ed è proprio per questo motivo che grazie a questa nuova normativa europea entrata in vigore il 12 dicembre 2013  i consumatori saranno tutelati ulteriormente, normativa che è stata tanto voluta dalla FIAC ( organizzazione che si occupa delle diciture presenti nelle etichette)

images_Foto_Articoli_alimentazione_cosa_mangiamo_oli-vegetali-in-etichetta

Quella che è in atto negli ultimi anni è a mio parere una rivoluzione straordinaria: se prima si cercava tutti piatti pronti, schifezze e non si badava per niente agli ingredienti, adesso (forse anche a causa della crisi) la gente si può permettere poco, ma quel poco deve essere di qualità! Proprio per questo la gente incomincia a leggere di più le etichette dei prodotti, a stare più attenta riguardo la stagionalità delle verdure e anche più attenti ai prodotti a km 0 e biologici.

Inoltre non poco tempo fa se non vi ricordate era scoppiata proprio una polemica riguardo l’olio di palma contenuto nella Nutella in Francia, olio che era accusato dai politici Francesi di causare obesità e di avere un imoatto ecologico devastante! Ovviamente come sempre la polemica si è risolta in un nulla di fatto, bisogna solo aspettare l’iniziativa dei politici Italiani. Vi rimando se interessati a questo riassunto della vicenda fatto dal sito www.ioleggoletichetta.it  (sito molto utile)

tassanutella_pub  Una cosa che volevo aggiungere era che ovviamente non tutti gli oli vegetali sono malvagi!

oli1

 

in questa tabella di confronto è immediatamente visibile quanto possano variare dei semplici oli vegetali da frittura. Il consiglio che mi sento di darvi è quello di cercare di non utilizzare un olio di semi vari, ma di utilizzare olio di arachidi o olio di girasole ecc…

Ovviamente se voi cercate dei prodotti di qualità io sceglierei dei prodotti che contengono olio di oliva o olio extravergine, che appartengono alle categorie di grassi vegetali che permettono al prodotto di avere una scadenza maggiore, una produzione più minuziosa e sicuramente l’utilizzo di prodotti locali, non dimentichiamoci che l’olio di oliva è un prodotto Italiano!

Se volete informarvi su questa normativa n. 1169/2011 vi rimando ad un documento redatto dall’unione europea in cui risponde alle principale domande riguardo questo argomento tanto scottante!

http://ec.europa.eu/food/food/labellingnutrition/foodlabelling/docs/qanda_application_reg1169-2011_it.pdf 

Spero di essere stata illuminante e a presto con una ricetta/stuzzichino!

N.B. Lo so che non c’entra molto col post ( forse un pochino) ma da oggi Claudio di Biagio (famoso youtuber) ha cominciato un progetto/collaborazione con altroconsumo, vi consiglio di andare a vedere il suo canale, e grazie a questi video che (da quanto ho capito) posterà ogni mercoledì aiuterà la gente a risparmiare e a vivere in maniera più rispettosa anche verso l’ambiente. Il canale youtube è nonapritequestotubo, andateci e non vi pentirete! Baci e a presto ❤

 

Annunci

Un pensiero su “NORMATIVA PER DIRE NO ALLA DICITURA “OLI VEGETALI”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...